SPEDIZIONI ANONIME | Nuovi ArriviCBDABBIGLIAMENTO

TALEA O SEME? CARATTERISTICHE E DIFFERENZE

TALEA O SEME? CARATTERISTICHE E DIFFERENZE

Oggi parleremo delle talee e in cosa si differenziano dai semi.

Iniziamo subito!

Cos’è una talea?

La talea è una porzione di pianta, opportunamente tagliata, in grado di produrre radici e che si svilupperà in una nuova vita conservando le stesse caratteristiche della pianta madre…in poche parole è un vero e proprio clone!

In agricoltura questo procedimento è di grande importanza; pensate di avere a che fare con una pianta femminizzata con aromi, colori e vigore eccezionali a cui non volete rinunciare…ebbene, il taleaggio vi permetterà di conservare tutte queste caratteristiche in un nuovo individuo!

Seppur eccitante ed efficiente, per effettuare un taleaggio con successo si deve fare molta attenzione ai particolari:

  • la pianta madre deve essere sana (priva di malattie e parassiti), altrimenti la talea porterà con se la stessa problematica.
  • gli attrezzi per il taleaggio (bisturi, lametta, coltello) devono essere ben affilati, puliti e sterilizzati
  • dobbiamo disporre di una luce di “lieve intensità” e di un umidità molto alta fintanto che il nostro clone non avrà radicato
  • la temperatura per la crescita delle talee si deve aggirare fra i 22°C e i 25°C
  • dobbiamo disporre del pH corretto del substrato in cui alloggeremo il nostro clone.
  • la destrezza e la concentrazione sono fondamentali e vi spiegheremo meglio il perchè nelle prossime righe

Come si fa una talea?

Una volta individuata la pianta madre (prima che questa entri in fase di fioritura), dovremmo procedere al taglio di una ramificazione a circa 20-30 cm dalla punta del ramo con un angolo di circa 45 gradi.

Una volta tagliata, la ramificazione deve essere subito immersa in acqua per evitare che si creino bolle d’aria all’interno dello stelo!!!

Togliere le foglie nelle vicinanze al taglio, immergere il taglio in gel o polveri radicanti (opzionale) e procedere al suo alloggiamento in cubetti di lana di roccia/root riot/jiffy e pressare leggermente intorno al gambo. Se avete a disposizione una serretta mettete li dentro le vostre talee, sarà più semplice gestire temperatura e umidità.

A questo punto il più è stato fatto, ma dobbiamo ricordarci che in questa fase di “vita” la talea non ha radici e quindi sarà la grande umidità che farà assorbire l’acqua attraverso le foglie! Alta umidità atmosferica, ma non substrato troppo bagnato! Per riassumere: testa bagnata e piedi asciutti!

Per favorire la crescita della talea dobbiamo garantire una temperatura di 22-25°C e una fonte di luce di lieve intensità ( tipo CFL o t-led a 18h di luce e 6h di buio) ma attenzione: alte percentuali di umidità e alte temperature possono portare all’insorgenza di muffe, quindi abbiate cura di areare la serretta più volte al giorno!

Questo tipo di riproduzione si chiama agamica, cioè non sessuale (ebbene, si! Anche le piante lo trovano irresistibile!) .

                                             

 

Che tipo di vantaggi può offrire?

Eccoli qua sotto, entrambi di estrema importanza:

  • Con la talea possiamo duplicare praticamente all’infinito le stesse caratteristiche genetiche della pianta madre, sesso compreso;
  • tempi di crescita ridotti (salvo imprevisti)

Quali sono invece le potenzialità di partire da seme?

I semi, provenienti da due genitori, porteranno caratteristiche genetiche”combinate”, proprio come accade per noi esseri umani! Con tutta probabilità, dieci semi prodotti in questo modo da una stessa pianta, presenteranno somiglianze ma anche differenze, come tra dieci fratelli!

Ad una prima analisi ciò può sembrare un male, invece:

  • pensate al fatto che da 5 semi di una stessa varietà potreste trovare 2 o più piante che hanno aromi e profumi leggermente diversi ma incredibilmente unici nel loro genere!
  • Lo scambio genetico assicura una forte vitalità (ciò viene chiamato “vigore ibrido”)
  • In commercio esistono migliaia di varietà di semi, facilmente reperibili e più a basso costo rispetto ad una talea, potrete quindi cambiare varietà quando più vi piace o sperimentarne più di una allo stesso tempo!

Insomma, vi abbiamo dato un assaggio delle maggiori differenze, sta a voi scegliere la via che vi è più congegnale!